Inserire almeno tre caratteri
Home > Sostenibilità beta > Etica e trasparenza beta

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali
ai sensi del D.L. 30 giugno 2003 n. 196
Inserire il campo email
Inserire un indirizzo email valido
La tua richiesta è stata inviata con successo
Accettare l'informativa sulla privacy

Garantire i più alti standard etici è per Chiesi una priorità che caratterizza ogni aspetto del nostro agire quotidiano. Questo significa agire seguendo i principi di legalità, correttezza, integrità, responsabilità e trasparenza.

 

In tal senso, anche in ottemperanza alle leggi e ai regolamenti vigenti, abbiamo adottato un Codice Etico e di Condotta specifico e a partire dal 2005 tutte le nostre filiali sono state progressivamente coinvolte nell’implementazione del Codice Etico di Gruppo (Group Code of Ethics and Conduct).

 

Inoltre, a livello italiano Chiesi Farmaceutici S.p.A. ha implementato uno specifico Modello di Organizzazione Gestione e Controllo (noto come Modello 231).

 

Al fine di preservare l’elevato livello di moralità e legalità del Gruppo, nel 2015 Chiesi si è inoltre dotata di una Policy Anticorruzione, il cui scopo è quello di fornire a chiunque agisca per conto e nell’interesse di Chiesi una serie di principi generali su come riconoscere e gestire questioni connesse alla corruzione e come rispettare la relativa normativa, in linea con quanto previsto nel Codice Etico e di Condotta aziendale.

 

Il Gruppo Chiesi, in qualità di azienda farmaceutica, collabora con la comunità scientifica attraverso un continuo scambio di conoscenze, che ha portato a importanti progressi nel mondo scientifico a beneficio e tutela della salute dei pazienti, e sempre in linea con i codici e le normative che regolano il nostro settore.

 

In base alle regole del Code on Disclosure of Transfers of Value from Pharmaceutical Companies to Healthcare Professionals and Healthcare Organizations, relative alla trasparenza sui trasferimenti di valore tra aziende farmaceutiche, operatori sanitari e organizzazioni sanitarie indicate da EFPIA, recepite anche dal Codice Deontologico di Farmindustria, la nostra azienda si è impegnata a livello europeo a rendere pubblici i dati relativi a questi trasferimenti di valore ogni anno a partire dal 2015 (prima pubblicazione 30 giugno 2016).

 

Dal 30 giugno 2019 sui siti web di Chiesi è possibile prendere visione del dettaglio delle transazioni economiche avvenute l’anno precedente nei confronti di Operatori e Organizzazioni Sanitarie.

 

Sul sito web di Chiesi Italia, la nostra filiale italiana, è possibile prendere visione del dettaglio delle transazioni economiche avvenute nel 2019 nei confronti di Operatori Sanitari e Organizzazioni Sanitarie (qui maggiori dettagli)”.

 

Nel caso degli Operatori Sanitari si tratta di spese di partecipazione a convegni e congressi e spese per attività di consulenza e prestazioni professionali regolate da specifico contratto.

Nel caso delle Organizzazione Sanitarie si tratta di donazioni e contributi, sia in denaro sia in natura, di sponsorizzazioni di eventi scientifici di alto valore formativo, di corrispettivi per consulenze e prestazioni professionali risultanti da un contratto scritto tra Chiesi e Istituzioni, Organizzazioni o Associazioni.

 

 

In merito ai Trasferimenti di valore a livello corporate per Ricerca e Sviluppo sono pubblicati i soli costi relativi a studi pre-clinici, clinici e osservazionali corrisposti direttamente o indirettamente a Operatori Sanitari e Organizzazioni Sanitarie, sia in Italia che all’estero (quindi solo una minima parte dell’importo indicato si riferisce a Operatori Sanitari e Organizzazioni Sanitarie localizzate in Italia).

 

Per informazioni sulla regolamentazione introdotta dal “Codice sulla trasparenza dei trasferimenti di valore tra aziende farmaceutiche, operatori sanitari ed organizzazioni sanitarie” è possibile consultare il sito www.farmindustria.it (dalla Home Page sezione Codice Deontologico) oppure rivolgersi al Transparency Contact Point di Chiesi al seguente indirizzo: dpoit@chiesi.com.

 

Per richieste da parte dei media contattare Group.Communication@chiesi.com   

 

 

Contribuire positivamente e attivamente all’agenda Europea e internazionale

 

Guidati dal principio di interdipendenza B Corp, miriamo costantemente a coinvolgere gli stakeholder del nostro settore (decisori politici, associazioni di pazienti, società scientifiche...) per far progredire il quadro normativo e politico nei paesi in cui operiamo con l’obiettivo finale di migliorare il livello di assistenza alle persone affette da malattie.

 

A tal fine, Chiesi ha sostenuto e partecipato a più di 7 iniziative politiche, come la campagna #SHOWLEADERSHIP, una campagna guidata dai pazienti che mira a sensibilizzare e sostenere 200 milioni di persone in Europa affette da allergie e malattie delle vie aeree, o la partecipazione attiva alle conferenze ufficiali del COP25 a Madrid, dove abbiamo condiviso il nostro impegno per la salute dei pazienti e del pianeta.

 

Un importante riconoscimento che abbiamo ricevuto nel 2019 è il premio Eurordis Black Pearl Award. Il premio è un evento annuale, che si tiene a Bruxelles, per riconoscere i risultati eccezionali e il lavoro di persone che fanno la differenza per la comunità delle malattie rare. Chiesi è stata premiata per il suo forte impegno, per il sostegno allo sviluppo delle politiche e per aver portato sul mercato un’ampia gamma di trattamenti, incluse soluzioni terapeutiche per malattie estremamente rare.