Inserire almeno tre caratteri
Home > News > Il Gruppo Chiesi sigla un’opzione di licenza...

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali
ai sensi del D.L. 30 giugno 2003 n. 196
Inserire il campo email
Inserire un indirizzo email valido
Email inviata con successo
Accettare l'informativa sulla privacy

Il Gruppo Chiesi sigla un’opzione di licenza con Inhibrx per lo sviluppo e la commercializzazione di INBRX-101 (AAT-Fc)

Data: 30/05/2019

Chiesi, azienda farmaceutica internazionale con un focus sulla ricerca (Chiesi Group) e Inhibrx, Inc. (“Inhibrx”), biotech con un’ ampia pipeline di prodotti biotecnologici innovativi, annunciano oggi di avere siglato un’opzione di licenza esclusiva per lo sviluppo e la commercializzazione di INBRX-101 per tutti i territori ad eccezione di Stati Uniti e Canada dove Inhibrx manterrà i diritti di sviluppo e commercializzazione.

 

INBRX-101 è proteina di fusione che dovrebbe entrare in sviluppo clinico a metà di quest'anno. INBRX-101 è una versione ricombinante della proteina alfa-1 antitripsina (ATT) per il trattamento di pazienti affetti da deficit di Alfa-1-antitripsina (AATD), una malattia genetica rara caratterizzata dalla distruzione progressiva del tessuto polmonare

 

Il Gruppo Chiesi

Con sede a Parma, in Italia, Chiesi Farmaceutici è un gruppo internazionale orientato alla ricerca, con oltre 80 anni di esperienza nel settore farmaceutico, presente in 28 Paesi. Il Gruppo ricerca, sviluppa e commercializza farmaci innovativi nelle terapie respiratorie, nella medicina specialistica e nelle malattie rare. La Ricerca e Sviluppo del Gruppo ha sede a Parma (Italia) e si è integrata con altri 6 importanti gruppi di ricerca e sviluppo in Francia, Stati Uniti, Regno Unito, Svezia e Danimarca, per promuovere i propri programmi preclinici, clinici e di registrazione. Il Gruppo impiega circa 5700 persone.

 

Inhibrx, Inc.

Inhibrx biotech con programmi in fase clinica focalizzata allo sviluppo di un’ampia pipeline di farmaci biologici innovativi. Inhibrx utilizza metodiche di protein engineering per soddisfare le esigenze specifiche di target biologici complessi tra cui la piattaforma proprietaria sdAb. La pipeline è specializzata nell’ oncologia, malattie rare e patologie infettive. Inhibrx ha collaborazioni con Celgene e Bluebird Bio e ha ricevuto riconoscimenti da numerosi istituzioni quali NIH, NIAID e CARB-X. Per maggiori informazioni www.inhibrx.com.

 

Cliccare qui per leggere il comunicato stampa originale di Inhibrx