Inserire almeno tre caratteri
Home > News > Giornata mondiale della prematurità: Chiesi in...

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali
ai sensi del D.L. 30 giugno 2003 n. 196
Inserire il campo email
Inserire un indirizzo email valido
La tua richiesta è stata inviata con successo
Accettare l'informativa sulla privacy

Giornata mondiale della prematurità: Chiesi in prima linea per i bambini prematuri

Data: 17/11/2020

Il 17 novembre è la Giornata mondiale della prematurità, istituita per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle sfide della nascita pretermine a livello globale, una delle maggiori cause di mortalità e morbilità perinatale e neonatale nei bambini (fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità). Senza un trattamento adeguato, i bambini che sopravvivono, si trovano spesso a dover affrontare una disabilità permanente e una scarsa qualità di vita.

 

Chiesi è da sempre in prima linea nel settore della Neonatologia, fornendo le cure necessarie per ridurre le gravi cause di prematurità, oltre a sponsorizzare l'educazione medica continua per gli operatori sanitari e programmi di sostegno per le famiglie.

 

Siamo davvero orgogliosi del lavoro che svolgiamo ogni giorno, per questo motivo, per quest'anno così particolare, abbiamo coinvolto i nostri colleghi in questa importante causa. A tutti loro abbiamo chiesto di scattare un selfie con uno speciale coprimascherina dedicato all’evento: per ogni selfie scattato, Chiesi dona un piccolo polpo realizzato a maglia per un neonato pretermine nei reparti di terapia intensiva neonatale e un albero da piantare nelle aree verdi dei nostri principali uffici a Parma, nell'ambito dell'iniziativa Kilometro Verde.